Testo Veleno di Grido

Segnali Di Fumo (2017)

Le nuvole che passano leggere sui guai
e gli anni sopra le panchine sempre in replay.
Siamo noi noi noi, noi noi noi:
lontani da quel cielo, cresciuti col veleno.
Un altro disco per gridare al mondo che esisto,
il vecchio lupo perde il pelo ma non il vizio.
Sono sempre quel tizio che viene
dalle panche del parco in quartiere,
che ha fatto le rime e ne ha fatto un mestiere o sarebbe finito in cantiere.
Generazione con i complessi dai valori uccisi,
sempre connessi ma contemporaneamente divisi.
Qualche incosciente ha messo Trump al posto di Obama:
per la strada morti di fame e sulla rete morti di fama.
Dove andiamo non lo sappiamo ma vogliamo un'auto che spinge,
con accanto una tipa in bikini come quelle sulle riviste.
Ci sforziamo di credere ad un mondo perfetto che poi non esiste.
come si vince un enigma come la sfinge.

Le nuvole che passano leggere sui guai
e gli anni sopra le panchine sempre in replay.
Siamo noi noi noi, noi noi noi:
lontani da quel cielo, cresciuti col veleno.
L'estate e le ragazze come quelle dei film;
le notti di dicembre con l'inverno nei jeans.
Siamo noi noi noi, noi noi noi:
lontani da quel cielo, cresciuti col veleno.

Guardati intorno il sogno americano è fallito.
Tutti vogliono un mondo che gira sulla punta del loro dito.
Se fai troppo il pezzo di pane trovi sempre un pezzo d'infame.
La gente ama una stella ma di più vederla che cade.
Come quando ho lasciato la band:
come ha fatto Angelina con Brad.
Io che cerco il riscatto non il dividendo di un brand.
Questa vita è una corsa ed è tutta una lotta,
io tengo la rotta.
La mia pace la trovo la sera nei baci che dai sulla bocca.

Le nuvole che passano leggere sui guai
e gli anni sopra le panchine sempre in replay.
Siamo noi noi noi, noi noi noi:
lontani da quel cielo, cresciuti col veleno.
L'estate e le ragazze come quelle dei film;
le notti di dicembre con l'inverno nei jeans.
Siamo noi noi noi, noi noi noi:
lontani da quel cielo, cresciuti col veleno.

C'è qualcosa che non va, che non passa con l'età,
è la rabbia che si sente per la gente come noi noi noi.
Noi, almeno noi
che dentro abbiamo una tempesta come le nuvole.

C'è una cosa che non sai, non ne parlo quasi mai:
faccio un sogno ricorrente della gente come noi noi noi.
Noi, giovani eroi.
Immuni ai morsi di ste vipere.
Cresciuti col veleno.
Immuni ai morsi di ste vipere.
Cresciuti col veleno.
Immuni ai morsi di ste vipere.
Cresciuti col veleno.
Immuni ai morsi di ste vipere.
Ste vipere.
Lontani da quel cielo
cresciuti col veleno.

Le nuvole che passano leggere sui guai
e gli anni sopra le panchine sempre in replay
siamo noi noi noi noi noi noi
Lontani da quel cielo, cresciuti col veleno.
L'estate e le ragazze come quelle dei film
Le notti di dicembre con l'inverno nei jeans
siamo noi noi noi noi noi noi
lontani da quel cielo, cresciuti col veleno.
Cresciuti col veleno.
Cresciuti col veleno.
Cresciuti col veleno.

Video di Veleno



cantata da , inserita il 2017-12-29

Album Segnali Di Fumo


Altri testi di Grido


Altre canzoni Pop


Artisti simili a Grido


TOU LINK SRLS Capitale 2000 euro, CF 02484300997, P.IVA 02484300997, REA GE - 489695, PEC: Sede legale: Corso Assarotti 19/5 Chiavari (GE) 16043, Italia - Privacy Policy