Testo La Ragione Del Mondo di Marco Mengoni

Atlantico (2018)

Luna che intaglia ombre silenziose
un suono lontano e il rumore del mondo
nell’ora che svela la voce muta delle cose
e sembra di coglierne il senso più profondo
ti chiederai qual è
la ragione del mondo

Ed ogni parola rimane sospesa come nuvola portata dal vento
e si fa isola, canto, pioggia ed attesa
un giro di faro acceso e dopo spento
ti chiederai qual è
la ragione del mondo

È come fossi nato solo adesso
vivo solo adesso
e tu fossi
da sempre qui

In alto al cielo una città di mille case accese
sono macchine e luci ad andare lontano
e vedo nelle tue mani forme misteriose
nei tuoi occhi specchi in cui mi sto guardando mi chiederai qual è
la ragione del mondo

Vedi vedi che il buio è soltanto una breve rinuncia del sole
ciecamente
credi credi che il tempo si prenderà cura di ogni dolore

È come fossi nato solo adesso
vivo solo adesso
e tu fossi da sempre qui
da sempre

È come fossi
nato solo adesso
vivo solo adesso e tu fossi
da sempre qui
da sempre qui
con me

Video di La Ragione Del Mondo



cantata da , inserita il 2018-12-08

Album Atlantico


Altri testi di Marco Mengoni


Altre canzoni Rock


Artisti simili a Marco Mengoni


TOU LINK SRLS Capitale 2000 euro, CF 02484300997, P.IVA 02484300997, REA GE - 489695, PEC: Sede legale: Corso Assarotti 19/5 Chiavari (GE) 16043, Italia - Privacy Policy